Mediazione Familiare

La Mediazione Familiare è un percorso, libero e volontario, di riorganizzazione delle relazioni familiari in vista o a seguito di separazione e divorzio, oppure in caso di crisi della famiglia.

La separazione e il divorzio costituiscono oggi, sempre più, una scelta caratterizzata da un clima di conflittualità più o meno elevata che ricade non solo sui figli, rendendoli vittime impotenti, quanto sulla qualità della loro crescita e sulla loro relazione, anche futura, con i genitori.
La Mediazione Familiare offre strumenti e risorse, professionali, organizzativi e strutturali, funzionali ad aiutare genitori e figli ad affrontare situazioni di disagio e conflittualità,  attraverso un percorso di gestione del conflitto e di riorganizzazione delle relazioni familiari, garantendo il rispetto dei compiti educativi e la promozione del benessere relazionale tra tutti i membri della famiglia.

La Mediazione Familiare non va confusa con la terapia di coppia o familiare: la mediazione è un intervento a breve termine, non esplora in modo approfondito il passato della coppia, ma è centrata sull’ oggi per ri-pensare, orientare e ri-progettare il futuro; prevede obbligatoriamente la presenza di entrambi i membri della coppia, non prevede la partecipazione dei figli. La Mediazione Familiare non va confusa con la consulenza legale in materia di separazione o divorzio: la mediazione familiare non ha come obiettivo la cura degli interessi dei propri clienti, ma il raggiungimento di una intesa e/o accordi condivisi.

Studio IRIS, quale qualificato Centro di Mediazione Familiare, eroga i seguenti  servizi di Mediazione Familiare:

  • Mediazione Familiare in caso di separazione o divorzio (prima, durante, dopo separazione o divorzio per offrire ai genitori un concreto sostegno nell’elaborazione di un accordo di separazione o di divorzio, mutualmente soddisfacente per entrambi, che tuteli i figli dalle conseguenze distruttive della conflittualità tra i genitori e restituisca a questi ultimi il privilegio della responsabilità genitoriale)
  • Mediazione Familiare in caso di conflitto di coppia (quando la coppia è in crisi ed ha bisogno del sostegno di un professionista esperto per affrontare e gestire in modo costruttivo il/i conflitto/i , ri-pensarsi, ri-trovarsi e ri-progettarsi come coppia)
  • Mediazione Familiare in caso di crisi della famiglia (quando la famiglia vive un momento doloroso, di tensione, sfiducia e incomprensione, ed ha bisogno del sostegno di un professionsta esperto per affrontare e gestire la crisi, per ripensare e riorganizzare spazi e tempi di condivisione e responsabilità, al fine di costruire insieme un nuovo equilibrio)

La Mediazione Familiare offre uno spazio ed un tempo per dare voce alle emozioni, proteggere MediazioneFamiliare.separazione.StudioIRISse stessi ed i propri figli dall’escalation del conflitto e dal desiderio di vendetta; restituisce alle persone coinvolte la capacità negoziale ed il privilegio di poter essere protagonisti responsabili delle proprie scelte, evitando deleghe e trasformando le paure in risorse.

La Mediazione Familiare consente di:

  • trasformare la comunicazione da disfunzionale in funzionale
  • restituire dignità al dolore e senso alle proprie scelte
  • chiarire situazioni conflittuali, anche croniche
  • negoziare per trasformare i contrasti in risorse ed opportunità di accordo
  • chiarirsi e comprendersi, alleviando la tensione e lo stress, e migliorando lo stato d’animo
  • instaurare relazioni rispettose dopo la sofferenza della separazione
  • trasformare il conflitto o la percezione del conflitto
  • ridurre i costi di separazione o divorzio (sia a livello psicologico che economico)
  • ridurre l’impatto emotivo sui figli della conflittualità genitoriale
  • ripensare al senso e e ritrovare il privilegio della responsabilità genitoriale
  • valorizzare e/o rigenerare i legami familiari
  • raggiungere accordi duraturi e soddisfacenti perché nati nel rispetto dei bisogni di entrambi i genitori e dei figli

La Mediazione Familiare è un percorso che prevede un minimo di 3 incontri (fase preliminare/esplorativa) ed un massimo di 12 incontri; gli incontri si svolgono a cadenza settimanale o quindicinale, ciascuno della durata di un’ora e mezza.

Il servizio di Mediazione Familiare è attivo nelle città di Potenza, Roma, Salerno, Pescara e Taranto.

Il primo incontro informativo è gratuito; non è in alcun modo vincolante per l’avvio del percorso di mediazione, ma è preziosa ed imprescindibile opportunità per conoscere le risorse che tale percorso offre.

E’ fondamentale che sia un professionista Mediatore Familiare ad informare le persone: ciò consente di acquisire informazioni chiare direttamente da chi conosce tale pratica professionale, al fine di valutare con consapevolezza e responsabilità, le potenzialità di un percorso.

I Mediatori Familiari di Studio IRIS sono professionisti altamente qualificati che hanno conseguito una specifica formazione biennale post-lauream in Mediazione Familiare e sono tutti iscritti all’A.I.Me.F. Associazione Italiana Mediatori Familiari,  associazione professionale di categoria riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico ed autorizzata a rilasciare attestato di qualità ai sensi della Legge 4/2013.

contatta-studio-iris-potenza

RESPONSABILE del servizio di Mediazione Familiare:  Dott.ssa Francesca Genzano

DOVE SIAMO:

Potenza | Studio IRIS, Viale dell’Ateneo Lucano n.3, 85100 Potenza (adiacente Campus Universitario di Macchia Romana – Università della Basilicata)

Roma | Studio IRIS c/o Domus Australia Via Cernaia n.14/b, 00185 Roma  (zona Termini) –  Studio IRIS c/o A.SPPe.C. Via G.B. Morgagni n.6, 00161 Roma (zona Policlinico)

Pescara | Studio IRIS , Via Ragazzi del 99 n.12, 65123 Pescara

Taranto | Studio IRIS c/o Coop. PAM, Via Cagliari n.30, 74121 Taranto

I nostri Professionisti Mediatori Familiari iscritti ad A.I.Me.F. Associazione Italiana Mediatori Familiari : 

Dott.ssa Carmen Delle Cave, Dott.ssa Paola De Filippo,  Dott.ssa Mariachiara Gentile, Dott.ssa Francesca Genzano, Dott. Lucia Lista, Dott.ssa Mariangela Lorusso, Dott.ssa Maria Rosaria Sellitti, Dott. Dott.ssa Gabriella Maffia, Dott.ssa Romina Pacitto, Dott.ssa Maria Dorinda Silvestri, Dott.ssa Maria Alice Trombara

 

Un percorso sinergico alla Mediazione Familiare e speciale strumento dedicato ai bambini e ragazzi è il GRUPPO DI PAROLA PER FIGLI DI GENITORI SEPARATI, perchè si propone di mantenere la comunicazione tra gli ex coniugi, valorizzando la condivisione della genitorialità.

COSE’ il GRUPPO DI PAROLA PER FIGLI DI GENITORI SEPARATI?
E’ uno speciale percorso di gruppo che, in un ciclo di 4 incontri e con strumenti specifici, offre a bambini (6-10 anni) e ragazzi (11-16 anni) che vivono la separazione o il divorzio dei genitori, la possibilità di esprimere emozioni e sentimenti, di raccontarsi e confrontarsi tra pari.

Non è un percorso terapeutico o consulenziale, ma è un percorso educativo e di prevenzione al disagio con l’obiettivo di favorire l’incontro e la comunicazione tra figli e genitori, e tra pari, di promuovere la salvaguardia del legame familiare, di aiutare i bambini ad affrontare i cambiamenti emozionali ed organizzativi legati alla separazione dei genitori.

A COSA SERVE?
In un ambiente accogliente e riservato, in uno spazio di ascolto e di parola, con l’aiuto di professionisti conduttori di gruppi di parola, i bambini hanno l’opportunità di esprimere liberamente le proprie emozioni ed i propri vissuti, le paure e le difficoltà legate alla separazione dei genitori. ..e possono scoprire, giocando, nuove risorse per affrontare le trasformazioni familiari in atto.

STRUTTURA PERCORSO:
– 1 incontro di presentazione con i genitori
– 4 incontri a cadenza settimanale, in orario pomeridiano, di 2 ore ciascuno ( gruppo di 4 – 8 bambini o ragazzi)
– nella seconda ora del 4° incontro sono invitati a partecipare anche i genitori
– è previsto un eventuale colloquio di approfondimento con i genitori

MODALITA’ e COSTO DI PARTECIPAZIONE:

Per la partecipazione al Gruppo di Parola è necessario consegnare in sede o far pervenire via mail o pec, l’apposita scheda di iscrizione, debitamente compilata e sottoscritta da entrambi i genitori che acconsentono al percorso.

L’intero percorso, comprensivo di merenda, ha un costo di 100 euro